Il Sistema Pubblico di Connettività (SPC)

Categoria principale: Interoperabilità
Visite: 4525

Il Codice dell'Amministrazione Digitale dà piena leggittimità al Sistema Pubblico di Connettività, istituito con D.Lgs. del 28 febbraio 2005, n. 42 "Istituzione del Sistema pubblico di connettività e della Rete internazionale della pubblica amministrazione, a norma dell'art. 10, della L. 229 del 29 luglio 2003", visto non come mera rete tecnologica a supporto della Pubblica Amministrazione quanto piuttosto come condizione abilitante una piena diffusione dell’e-goverment a livello nazionale e spinta per una trasformazione profonda della Pubblica Amministrazione.

Il Sistema Pubblico di Connettività viene definito come “l’insieme di infrastrutture tecnologiche e di regole tecniche, per lo sviluppo, la condivisione, l’integrazione e la diffusione del patrimonio informativo e dei dati della Pubblica Amministrazione, necessarie per assicurare l’interoperabilità di base ed evoluta e la cooperazione applicativa dei sistemi informatici e dei flussi informativi, garantendo la sicurezza, la riservatezza delle informazioni, nonché la salvaguardia e l’autonomia del patrimonio informativo di ciascuna amministrazione” (comma 2 art. 73).

Approfondimenti

 


Altri articoli

<=  Articolo precedente Articolo successivo  =>
Il Codice dell'Amministrazione Digitale (CAD) Il Sistema Pubblico di Cooperazione (SPCoop)